l’Asterisco nasce con l’idea di stimolare riflessioni sulle questioni penali più attuali e comunque rilevanti, fuori da posizioni preconcette, ma con opinioni nette e non banali. Un obiettivo ambizioso, che cercheremo di raggiungere con quelle che abbiamo definito “conversazioni corsare”.
Speriamo di riuscirci, e per questo confidiamo nella disponibilità di chiunque voglia fornire un contributo alla crescita culturale del confronto sul tema giustizia.

Vinicio Nardo – Direttore 

Avvocato in Milano, fin dalla laurea, nel 1984, ha esercitato nel settore del diritto penale. Si è occupato di politica forense nelle Camere Penali, sia a Milano dov’è stato presidente della Camera territoriale, sia in ambito nazionale dove è stato segretario dell’UCPI.  Presidente in carica  dell’Ordine degli Avvocati di Milano. 

È altresì componente dell’Organismo Congressuale Forense, eletto dopo il Congresso Nazionale Forense di Rimini 2016.

 

Valentina Alberta – Vicedirettore 

Iscritta all’albo degli avvocati di Milano dal 1998, e dal 2011 a quello degli avvocati patrocinanti in Cassazione. Ha conseguito la laurea con lode in giurisprudenza presso l’Università di Pavia nel 1995 e il dottorato di ricerca in Procedura penale presso l’Università di Ferrara nel 2000. Cultore della materia in Procedura penale a Pavia per diversi anni, è ora Cultore della materia in Diritto Penitenziario presso l’Università di Milano-Bicocca e in Diritti fondamentali presso l’Università Statale di Milano.In questa veste, ha all’attivo diverse pubblicazioni in riviste specialistiche, quali Il Foro Ambrosiano, Archivio Penale e Giurisprudenzapenale.com.

Dopo la laurea ha svolto la pratica professionale esclusivamente in ambito penale, collaborando con studi qualificati attivi in tutte le aree del diritto penale. Da diversi anni opera autonomamente, in particolare nel settore del penale carcerario e dell’esecuzione; ha completato la propria formazione con un periodo di due anni quale “visiting researcher” presso la Law School della UCLA a Los Angeles, potendo assistere quale auditor a diversi corsi nel settore della criminal law and procedure. Ha fatto parte del Consiglio Direttivo della Camera Penale di Milano dal 2013 al 2017.

 

Giorgio Spanger

Professore ordinario di procedura penale in pensione dal dicembre del 2014. Attualmente Professore Straordinario a t.d. presso Unitelma Sapienza.
Dal 2000 ha insegnato presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Roma “La Sapienza”, della quale è stato Preside a partire dal 2012. Nella medesima Università è stato Direttore del Dipartimento di Studi penalistici, filosofico-giuridici e canonistici.
E’ docente presso la Scuola ufficiali dei Carabinieri di Roma, docente e membro del Consiglio direttivo del Master in Scienze della Sicurezza della Polizia di Stato, docente presso il Master di II livello in Diritto del minore presso il Centro di Ricerca interdipartimentale della Sapienza per la tutela della persona del minore (dal 2009 al 2011 è stato Direttore del predetto Centro di Ricerca).
E’ membro del Consiglio direttivo del CIS Centro interdipartimentale di Cyber Intelligence di Sapienza Università di Roma.
E’ stato membro del Comitato Direttivo della Scuola Superiore della Magistratura. E’ membro del Comitato scientifico della Scuola di Polizia Interforze (Roma)
E’ membro della Fondazione ‘Magna Charta’ e della Fondazione ‘Italia Decide’.
E’ stato membro di numerose Commissioni ministeriali e governative, tra le quali: la Commissione Ministeriale per la riforma del codice di procedura penale (1987-1988); la Commissione di riforma del codice di procedura penale presieduta dal Prof. Riccio (2006); la Commissione Governativa per lo studio e l’elaborazione di proposte in tema di trasparenza e prevenzione della corruzione nella pubblica amministrazione presieduta dal Cons. Garofoli e da ultimo, in qualità di Vice presidente, la Commissione istituita presso l’Ufficio Legislativo del Ministero della giustizia “per elaborare una proposta di interventi in tema di processo penale” presieduta dal Cons. Canzio (2013)

 

Valerio Spigarelli
Laureato con 110 e lode a La sapienza di Roma è avvocato penalista  dal 1982.
Presidente della Camera Penale di Roma dal 2000 al 2002.
Segretario Nazionale Unione delle Camere Penali Italiane dal 2002 al 2006.
Presidente Nazionale dell’Unione Camere Penali Italiane, dal 2010 al 2014.
È stato responsabile del Centro Studi Giuridici e Sociali Aldo Marongiu dell’Unione delle camere Penali Italiane. Dal 1999 è docente di Procedura Penale presso la Scuola di Specializzazione per le Professioni  Legali della Facoltà di Giurisprudenza, Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. 
Autore del  “Giudice, Difensore e PM in aula”, Giuffrè, e di saggi ed interventi su riviste giuridiche e organi di informazione.
Direttore responsabile del periodico 111 della Camera Penale di Roma dal giugno 2015.
In Commissione Ministeriale per la riforma del Codice di Procedura Penale presieduta dal Dott. Giovanni Canzio. e in quella  per la riforma del codice Penale  presieduta dal Prof. Antonio Fiorella.

 

Antonella Calcaterra

 

Matteo Pinna
Avvocato penalista a Cagliari, dottore di ricerca in procedura penale. Autore di note e commenti a decisioni giudiziarie e di saggi in volumi collettanei, relatore in convegni e incontri di studio. È stato titolare di un assegno di ricerca presso il dipartimento di scienze giuridiche dell’Università di Cagliari. Docente nelle materie penalistiche presso la Scuola di specializzazione per le professioni legali dell’Università di Cagliari. Ha fatto parte del Centro studi giuridici e sociali “Aldo Marongiu” dell’Unione delle Camere penali italiane. Componente della Commissione ministeriale di studio per la riforma del processo penale, presieduta dal dott. Giovanni Canzio. È stato vicepresidente della Camera penale di Cagliari .

 

Giuliano Dominici

 

Carmela Parziale

 

Matteo Picotti

 

PMG
PMG è una società editrice nata nel 2008, ha una redazione di affermati professionisti che da alcuni anni si occupano di giustizia. Sul diritto penale ha realizzato Camerepenalitv per l’unione delle Camere Penali Italiane e il format Liberi di Raccontare, una web series realizzata dentro le carceri.
PMG ama le sfide impossibili.